sabato, Giugno 15

Articoli

QUALCUNO CI PROTEGGA DALLA BANCA DELLE D.A.T. (pubblicato sul quotidiano la “Croce” il 12/12/2019)

QUALCUNO CI PROTEGGA DALLA BANCA DELLE D.A.T. (pubblicato sul quotidiano la “Croce” il 12/12/2019)

Attualità e Cronaca
  Gentile Direttore scrivo questa lettera,per illustrare in modo schematico,ma spero non approssimativo, la mia richiesta al Popolo del quale entrambi facciamo parte : Il Popolo della Famiglia. Non un semplice partito,come noi ben sappiamo,ma un vero popolo,costruito goccia a goccia con contatti diretti sul territorio,o prima di questi,com’è successo a me ,con frequentazioni sui social.Un popolo  che cammina nel deserto materiale e di valori della nostra povera patria per arrivare alla terra promessa di una nuova Europa,nella quale l’Italia sia collocata  nel progetto originale di pace e giustizia voluto da De Gasperi, Schuman e Adenauer. Eccesso di idealismo ?No,non credo. Siamo persone pratiche,costruite in una vita di lavoro e famiglia. Crediamo nelle persone concrete e n
Viva Vittoria. Manifestazione contro la violenza sulle donne

Viva Vittoria. Manifestazione contro la violenza sulle donne

Attualità e Cronaca
Ieri, 7 dicembre, seconda presenza a Cuneo di “ Viva VITTORIA”, manifestazione contro la violenza sulle donne. Ieri come il 30 novembre scorso, nuovamente il selciato di Piazza Galimberti, si è ricoperto di migliaia di quadrotti  multicolori, 50 x 50, tutti fatti a maglia da centinaia di donne e qualche raro uomo. Il ricavato della vendita dei manufatti  andrà a progetti a sostegno di donne maltrattate. Chi è Vittoria? Pensavo fosse il nome di una donna salvata da bruti o angherie. No, mi spiegano le volontarie, è il luogo dove è avvenuta per la prima volta nel 2015 la presentazione dell’evento: piazza della Vittoria a Brescia. Da http://www.vivavittoria.it , apprendo la storia delle origini dell’evento: L’idea è di un’artista bergamasca Patrizia Fratus, sostenuta subito
Il Santo Padre Papa Francesco vs Babbo Natale. Possibile?

Il Santo Padre Papa Francesco vs Babbo Natale. Possibile?

Attualità e Cronaca
Il 27 novembre scorso, il Santo Padre aveva annunciato per il 1 dicembre successivo, la sua visita al presepe di Greccio e la presentazione di una Lettera Apostolica sul significato e il valore del presepe. Fino a visita avvenuta e Lettera Apostolica pubblicata, per quattro giorni, si è diffusa come voce di popolo in rete, il possibile cenno nella lettera di Papa Francesco alla figura di Babbo Natale come avversario di Gesù Bambino nella rappresentazione dei significati e dell’immagine del Natale. Persone amiche che conosco, mi hanno espresso sconcerto e  richiesto di approfondire. Ecco il risultato della mini indagine: La diceria pare parta da un'intervista a Mons. Domenico Pompili, vescovo di Rieti (diocesi nella quale si trova il Comune di Greccio) e direttore dell'Ufficio
E già… noi siamo ancora qua

E già… noi siamo ancora qua

Riflessioni
Nello scorso mese di marzo, dewtime.eu ha subito un attacco hacker. Il sito è stato completamente distrutto. I pirati sono riusciti a entrare anche nella copia di backup del sito, provocando danni non recuperabili. Nel database di backup, i pirati hanno sostituito scritti inneggianti alla droga e a varie altre inique amenità, tipiche dei peggiori centri sociali al posto di non pochi articoli d’archivio. Diversi nostri post, in particolare dell’anno 2018, sono andati irrimediabilmente persi. Curiosamente, l’attacco ha avuto luogo poco dopo la nostra pubblicazione di un fumetto in occasione della giornata mondiale della Sindrome di Down il 21 marzo passato. Ecco la tavola: Un disegno innocente che voleva esprimere la vicinanza delle Gocce di rugiada Costituzionale a questa malatti
Dignità

Dignità

Riflessioni
I brani seguenti sono tratti da : Volume I “La Costituzione della Repubblica nei Lavori Preparatori dell’Assemblea Costituente” Edito da: Camera dei Deputati - Segretariato Generale Intervento fatto all’Assemblea Costituente dall’Onorevole Giorgio La Pira nella seduta pomeridiana di martedì 11 marzo 1947   Sulla Dignità: Pag. 316: “Se è vera questa tesi, è vero il famoso adagio: tutto nello stato, nulla fuori dello stato. Ma la conseguenza è questa: che dal punto di vista giuridico è inconcepibile l’esistenza di un diritto anteriore al diritto statuale, di un diritto naturale, chiamatelo come volete. Non esistono nella persona umana diritti che lo stato sia soltanto chiamato a riconoscere e a proteggere e non anche a creare. Una concezione così fatta della persona, della s

Il nascondimento di Dio come fondamento della democrazia e la festa di Cristo Re

Il Nascondimento di Dio, Il Tempo della Rugiada
20 novembre 2011 VIVA CRISTO RE NASCOSTO Dio è nascosto, diceva il filosofo Blaise Pascal. Dio è abbastanza percepibile per poter credere in Lui, e abbastanza nascosto per non credere alla sua esistenza. La libertà religiosa è la libertà di poter non credere, o di credere in Dio nel modo che liberamente si sceglie. Se Dio fosse evidente, se cioè fosse un Dio dell’esistenza del quale non si può dubitare, come il sole che splende a mezzogiorno, potrebbe esistere la libertà di non credere? Libertà che non fosse semplicemente la concessa tolleranza verso l’altrui credo? Noi pensiamo di no, e senza libertà religiosa non può esistere una vera democrazia. Almeno, noi riteniamo, nel significato in cui questo termine è comunemente inteso in occidente: cioè un governo di popolo che tuteli i diritt

QUELLI COME ME

Attualità e Cronaca, Cultura, Il Nascondimento di Dio
  Arriva di  nuovo il Natale e anche quest’anno si rinnova per me, il problema se fare o meno il presepe . La risposta mia, uguale a quella di tanti che conosco,  nella mia condizione di vita, fino ad oggi è stata : “tanto in casa ci sono solo  io, per chi lo faccio “? Se non c’è un fare per qualcuno, se non c’è  la possibilità di condividere , sinceramente fino ad oggi non ho avuto la disposizione interiore a realizzare in casa questo piccolo segno. So per esperienza che rispetto al presepe  questo senso di inutilità e di vuoto è comune a chi vive in condizione di solitudine (altro…)

Pomezia 2 dicembre 2023- Intervento al congresso del Popolo della Famiglia

Attualità e Cronaca, Il Nascondimento di Dio, Uncategorized
2 dicembre 2023-Pomezia ,intervento Luca CalabreseUn saluto a tutti. Ero venuto qui, con l’intenzione di non parlare di ”Insieme Liberi” ma ascoltando coloro che mi hanno preceduto, ho deciso di cambiare il mio intervento. Quanto a “Insieme Liberi” posso dire che , dopo averne analizzato attentamente lo statuto, sono venuto alla convinzione che non si tratta di una confederazione . (altro…)
I NOSTRI STRANI TEMPI -di Mario Adinolfi

I NOSTRI STRANI TEMPI -di Mario Adinolfi

Attualità e Cronaca, Cultura
I I NOSTRI STRANI TEMPI di Mario Adinolfi Vorrei davvero capire i nostri strani tempi, vorrei mettermi in sintonia, vorrei non essere costretto a sembrare sempre bastian contrario. Vorrei applaudire con i rapper, gli influencer, gli attori, i registi, i cantanti, gli architetti, i musicisti, i fotografi, gli scrittori, gli stilisti con modelli e modelle, i conduttori radiofonici e televisivi, i politici loro vicini e i giornalisti mainstream tutte le novità che loro applaudono, pifferai magici con appresso la quasi totalità delle giovani generazioni. Per esempio se c’è uno statista che fa mettere in Costituzione il diritto di ogni bambino ad avere conoscenza d’esser figlio di un maschio chiamato papà e di una femmina chiamata mamma, negli strani tempi questo statista è un fascista
Dal quotidiano La Croce “Le regioni anticipino il Governo nel dare soldi alle famiglie” di Mirko de Carli

Dal quotidiano La Croce “Le regioni anticipino il Governo nel dare soldi alle famiglie” di Mirko de Carli

Attualità e Cronaca
LE REGIONI ANTICIPINO IL GOVERNO NEL DARE SOLDI A FAMIGLIE E IMPRESE. SERVE UN NUOVO CAPITALISMO E LO STATO TORNI A FARE LA SUA PARTE di Mirko De Carli Ora più che mai è evidente e necessario ripensare ad un rinnovato protagonismo degli Stati, ad ogni livello amministrativo, nell’economia. Serve liquidità adesso (ben di più di quanto predisposta nel decreto “Cura Italia” e immediatamente esigibile) e per poterla distribuire a famiglie e imprese serve ripensare il modello di capitalismo che ha dominato l’economia sino ad oggi. Uno Stato che agisce solo come mero regolatore dei mercati ha portato i governi a non avere più strumenti e soprattutto preparazione per gestire emergenze epocali e drammatiche come quella attuale che ci ha investito. Oltretutto i cittadini hanno riposto eccessiva

23 marzo 2020

Attualità e Cronaca
Oggi è il 23  marzo. L’ultima diretta facebook del Premier  Giuseppe Conte ,sabato notte scorso,(ciascuno ha le sue manie)ha blindato l’Italia con ulteriori restrizioni. A guardar fuori dalla finestra appare la scena di una comunità quasi immobile. In realtà dietro le quinte,  si indovina il muoversi  di un popolo affannato, ma  che di fronte al serpeggiare della morte, cerca di affrontare ogni nuovo giorno con grande dignità e ordine. Rispetto alla pandemia equilibri consolidati, in particolare quelli economici, sono rimessi in discussione, e la domanda fondamentale che i paesi europei si pongono  è : chi pagherà cosa  e come ? dalla risposta dipende il destino dell’Europa A questo riguardo, l’ultima grande novità è la sospensione del patto di stabilità. Sospeso il 3 % nel rappor
Finanza. Botti di fine anno ?

Finanza. Botti di fine anno ?

Economia e Finanza
    Le settimane che portano i mercati a scavallare nel nuovo anno sono sempre condizionate dal calendario. A volte, come nella presente situazione, le feste capitano a metà settimana e rendono inconsistenti le poche giornate di borsa aperta, poiché gli operatori approfittano dei pochi giorni di ferie necessari per ottenere ponti piuttosto lunghi, da passare in casa per il Natale o sui campi da sci nei dintorni di Capodanno. (altro…)
CIRCO MEDINI. UNA PICCOLA RIVOLUZIONE CIRCENSE

CIRCO MEDINI. UNA PICCOLA RIVOLUZIONE CIRCENSE

Attualità e Cronaca, Uncategorized
        Cuneo,  pomeriggio di lunedi 31 dicembre, passando per Piazza Costituzione sto tornando  a casa. Cammino davanti al  tendone del nuovo circo, arrivato qualche giorno prima,ma non vedo gabbie di animali. Sono curioso e per capire ,mi aggiro sul perimetro recintato cercando un contatto per un’intervista Arriva un giovane, distinto,con la gentilezza dell’uomo di spettacolo. Chiedo l’intervista : (altro…)