mercoledì, Luglio 24

Mese: Agosto 2013

Incredibile a Cuneo

Attualità e Cronaca, Uncategorized
Incredibile a Cuneo: in questo tempo di grave crisi lavorativa dove la difficoltà è tanta e la povertà inizia purtroppo a diffondersi, la Giunta comunale arriva a penalizzare il lavoro e le imprese locali utilizzando i Fondi Pisu, strumenti concessi dall’Unione europea al comune di Cuneo proprio per lo sviluppo dell’economia. L’incredibile è che il progetto in questione è voluto in nome della bellezza della città e consiste nel  realizzare un bel giardino pubblico al posto dell’arido parcheggio in zona  foro boario già ex mercato del bestiame. Nel progetto, sono previste pure altre opere in aree limitrofe ma la forte protesta che noi di Gocce di Rugiada abbiamo raccolto, attiene principalmente al parcheggio della piazza. Si tratta di una grande area di 22500 mq oggi nudamente spoglia e

Ubuntu Cola

Cultura
L’ho trovata in un pigro pomeriggio di luglio sul bancone di un centro sociale, una bibita in lattina, dal disegno accattivante e dal nome familiare per chi ama il software libero: ubuntu cola. Mi sono incuriosito e ne ho provato il sapore: un po’ la coca cola con un retrogusto leggermente più amaro. Gradevole. Con il mio nuovo cellulare ho approfondito su internet: cos’è il marchio fartraide? Un marchio internazionale, registrato da Flo-Cert, un’azienda tedesca con sede a Bonn. A vedere il sito www.flo-cert.net, la ditta risulta una sorta di multinazionale del bene. Hanno contatti commerciali con buona parte del sud del mondo e si sono dati il compito di certificare processi produttivi equi e sostenibili. L’ubuntu cola è prodotta in Inghilterra a Bristol, dall’Ubuntu Trading Company. D
Libertà religiosa e fondamentalismo islamico

Libertà religiosa e fondamentalismo islamico

Attualità e Cronaca, Eventi
Torino, Porta Palazzo Care Gocce, come promesso nell'articolo di martedi scorso 23 luglio, il 24 luglio, alle ore 19, siamo andati alla manifestazione a Torino nel quartiere di Porta Palazzo, per portare la nostra solidarietà a Sherif Azer, il cristiano copto aggredito il 18 luglio scorso da dieci islamici, perchè rifiutava di fare il Ramadan, il digiuno islamico. -- La mattina del 24, Sherif ha subito una nuova aggressione. Anche questa volta è fortunosamente sfuggito. Alcuni aggressori sono stati arrestati. La marcia di solidarietà è partita da Corso Valdocco, zona Rondò d’la furca. Non a caso, ma a indicazione di un preciso significato: il corteo è partito dall’antico luogo dove venivano impiccati i condannati a morte. Non molto distante da lì in linea d’aria,si è verificata