sabato, Giugno 15

23 marzo 2020

Oggi è il 23  marzo.

L’ultima diretta facebook del Premier  Giuseppe Conte ,sabato notte scorso,(ciascuno ha le sue manie)ha blindato l’Italia con ulteriori restrizioni.

A guardar fuori dalla finestra appare la scena di una comunità quasi immobile. In realtà dietro le quinte,  si indovina il muoversi  di un popolo affannato, ma  che di fronte al serpeggiare della morte, cerca di affrontare ogni nuovo giorno con grande dignità e ordine. Rispetto alla pandemia equilibri consolidati, in particolare quelli economici, sono rimessi in discussione, e la domanda fondamentale che i paesi europei si pongono  è : chi pagherà cosa  e come ? dalla risposta dipende il destino dell’Europa

A questo riguardo, l’ultima grande novità è la sospensione del patto di stabilità. Sospeso il 3 % nel rapporto debito/pil  e il limite del 60 % del debito sulla ricchezza nazionale. Dice il Commissario Europeo, Ursula von der Leyen “I governi potranno immettere nel sistema tutto il denaro di cui avranno bisogno” a questo punto  mi sento inquieto, mi sembra un po’ la perfida matrigna   che offre la mela a Biancaneve

Clicco sul sito di repubblica : ci sono poche righe relative all’intervista rilasciata dal premier Conte al Financial Times . Il Presidente del Consiglio auspica l’apertura della linea di credito dal MES,il fondo salva stati. Bontà sua, a condizione che si eviti la condizione del commissariamento e l’invio della Troika infernale. Tipo destino  Greco, per intenderci. Aggiunge i corona bond, una sorta di euro bond,comunque sempre a debito per l’Italia

Per capire qualcosa in più, comincio via internet la consultazione dei  blog  di alcuni “influencer”. Una volta li chiamavano opinionisti, ma oggi và l’inglese.

Inizio  dal sito Byoblu di Claudio Messora.

Trovo un intervista,di qualche giorno fa, con l’economista Alberto Micalizi :

dopo una approfondita disamina sullo stato dell’Italia, Micalizi spietatamente riassume :siamo in mano a incompetenti quando non a venduti. Pone come assolutamente sottovalutata ma  attuale , l’assenza in Italia di una banca pubblica sul modello della KFW Tedesca e dice :

“ TEDESCHI FANNO SUL SERIO

Ieri il ministro delle finanze tedesco Olaf Scholz ha annunciato un programma di credito illimitato per aiutare le aziende tedesche nell’emergenza del coronavirus.

Ha parlato una cifra iniziale di 550 miliardi di prestiti agevolati a lungo termine concessi dalla BANCA PUBBLICA KfW. La KfW non consolida il proprio passivo in quello del Tesoro, e in base al comma 2 dell’articolo 123 del TFUE può anche ricorrere ai prestiti della BCE. Quindi, nessun problema con le regole UE!

Come mai Conte e Gualtieri non fanno lo stesso con la Cassa Depositi e Prestiti (CDP)? “

Mah.. interessante. A quanto so, i soldi la KFW li prende allo 0,25 % per darli alle aziende. Non mi sembra una brutta idea .Realizzabile per le regole U.E. , non possibile per il sistema Italia. Troppi  interessi  contrari da parte del sistema bancario

Proseguo con il blog  Facebook dell’ex ministro dell’economia Claudio Aquilini Borghi : lo vedo in foto con mani giunte e sguardo al cielo e sopra la foto ,la frase: “Chi trama durante la strage? Chi trama con quasi mille morti al giorno?” Il riferimento è al tentativo  del premier  per i fondi del MES

Allora vado a cercare lumi  alla “Zuppa di porro” ,rubrica facebook di Nicola Porro. Sento gli abituali strilli : “Anche Giulio Tremonti l’ha detto sul Corriere della sera,, prepariamoci alla Troika ! Fra sei mesi, voglio vedere quelli che cantano dai balconi, se ancora avranno voglia di cantare”  E ancor più :”i dati percentuali  del rapporto  contagiati e morti sono falsi. Guardate me,,ora sono positivo asintomatico . Se non si fanno i tamponi  tappeto, quanti sono  i contagiati   positivi che non sanno di esserlo ?  Sono almeno 10 volte di più delle stime ufficiali

In ultimo lascio il mio influencer di sostegno : Mario Adinolfi ,detto Marione, leader del partito “ Il Popolo della Famiglia”

“ per primi da settimane la nostra proposta  economica è stata quella dell’elicottero monetario.Un teoria di Milton Fiedman ripresa pure da Mario Draghi. Si tratta di  Soldi non a debito,direttamente dalla BCE  allo stato italiano, da assegnare alle famiglie. Senza passare per il tramite delle banche. Almeno 1000 euro per famiglia.”

A onor di cronaca,  il tema dell’elicopter money ,è stato pure  ripreso dai quotidiani la stampa e il fatto quotidiano. Anche  Guido Crosetto, parlamentare  e fondatore di Forza Italia,personalità del cuneese, ne ha parlato in una diretta facebook di 2 giorni fa.

In effetti l’erogazione di contributi da parte della BCE, senza passare dal sistema bancario  e non a debito, sarebbe la vera rivoluzione . Non sufficiente ,perché servono importanti  aiuti alle imprese ,ma certo un primo passo fondamentale per salvare l’unione europea.

Personalmente Non credo che se anche il governo italiano, presentasse la richiesta dell’elicottero monetario la BCE, potrebbe accoglierla. Dovrebbe cambiare completamente il sistema europa, costruita per  le banche non per i popoli europei.

Più facile e già secondo le regole europee, il credito erogato tramite una banca pubblica tipo la kfw twedesca, Ma di tutta evidenza ,coloro che non vogliono una banca pubblica per l’italia sono a mio parere gli stessi che non consentiranno la creazione dell’elicottero monetario. Vedremo.  Al peggio del peggio non escluderei  per l’Europa la fine  che fecero i filistei dopo aver incatenato sansone nel loro tempio pagano. Alla fine crollò tutto.

 

Luca Calabrese